Tutto ebbe inizio quando gli abitanti del “borgo” iniziarono a costruire le sacre rappresentazioni all’esterno, vicino alla porta di casa. L’ambiente particolarmente suggestivo creò una piacevolissima atmosfera natalizia tanto da spingere gli abitanti ad estendere gli allestimenti anche alle altre vie del paese.Così dall’8 dicembre alla domenica successiva all’Epifania le vie ma anche gli spazi verdi, le chiese fino all’antica torre Portinari, nel giardino pubblico intitolato a Dante e Beatrice, sono piene di presepi che vengono rinnovati ogni anno.
Portico, il paese dei presepi Portico di Romagna Portico, il paese dei presepi
Può essere l’occasione per visitare un antico paese partendo dai tre Borghi (Piano, All’erta, Al ponte) fino allo splendido Ponte della Maestà in pietra ad una sola arcata per poi passare al piano delle famiglie nobili impreziosito da tre portici differenti (del Mercato, della Fontana, della Pace) ed a quello superiore, del potere politico e militare, rappresentato dal palazzo dei Capitani, dalla torre civica, dalla chiesa del castello e dalla imponente torre Portinari, piena di presepi fino alla panoramica terrazza dell’ultimo piano.
Nei giorni festivi si svolgono spettacoli di intrattenimento come concerti, canti, musiche, artisti di strada, ecc.. tutto. Consigliamo di aspettare il crepuscolo per ammirare le illuminazioni degli allestimenti che creano un’atmosfera veramente suggestiva. E’ possibile ristorarsi con caldarroste, vin brulè, polenta, piadina fritta, tortelli alla lastra e dolci fatti in casa in appositi spazi lungo la via principale.Visitare “Portico, il paese dei presepi” può essere veramente una sorprendente scoperta, una piacevole esperienza di immersione totale in una calda atmosfera natalizia.
Intrattenimento Portico, il paese dei presepi